Draghi e basilischi, mostri strani e incredibili da tutte le regioni d’Italia

Supportaci su Eppela-EMostri! è un libro illustrato dedicato alle creature leggendarie delle regioni italiane. Più di cinquanta mostri del folklore nostrano, raccontati nei minimi dettagli da Francesco Boer, e illustrati da Alessandro Russo.
Fino al 9 settembre potete contribuire alla pubblicazione del libro, grazie alla campagna di crowdfunding su Eppella!

E’ facile! Per prima cosa cliccate qui: https://www.eppela.com/mostri

Poi registratevi al sito eppella.com – è semplice e sicuro, si sta pochi minuti.

Ora non vi resta che scegliete quale ricompensa desiderate in cambio del vostro contributo.

Con 15 euro riceverete il libro autografato dagli autori. E’ un’occasione irripetibile per ottenere Mostri! a un prezzo molto scontato.

Con le offerte superiori sono previste ricompense aggiuntive, come sketch realizzati a mano da Alessandro Russo, o stampe di qualità con uno dei mostri tratti del libro.
Cliccate qui per scegliere l’opzione che fa al caso vostro!

Anche un’offerta di 5 euro è un grande aiuto. Più ci sosterrete, e più il nostro libro sarà prezioso e incantato, anche nella veste grafica. Grazie a voi, daremo alle stampe un vero gioiello mostruoso!

La data di uscita è prevista per ottobre 2019. Seguite questo sito e la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati su tutte le novità!

testo.jpg

Info sul libro:

Dal Friuli Venezia Giulia alla Sicilia, dalle Alpi valdostane all’entroterra sardo, abbiamo cercato fra archivi e antiche storie, leggende, racconti dei nonni, per salvare tutti quei mostri che un tempo imperversavano nelle valli e nelle campagne. Draghi e basilischi, uccelli giganteschi, serpenti con la faccia da gatto. Il bue marino di Trapani. La Gamba Gialla, gigantesca gallina delle campagne toscane, alta più di tre metri. Il porco fiammeggiante delle valli bresciane, la Splorcia di Vercelli, il Gigiat lombardo.

Cinquantatré mostri, da tutte le regioni d’Italia. Per ognuno abbiamo realizzato un ritratto, e ne abbiamo descritto le abitudini, le curiosità, i segreti, le storie. Il nostro però non è solamente un lavoro di raccolta di fonti folkloriche. La nostra ambizione è di riportare in vita queste creature dell’immaginazione, farle nuovamente correre fra i boschi della fantasia popolare.

I mostri ci insegnano un modo antico per vivere il nostro territorio. Grazie alla fantasia è possibile entrare in un rapporto giocoso con il territorio in cui viviamo e riannodarsi alle radici della storia delle comunità. Possiamo ritornare a sognare e raccontare, per far sì che la terra delle fiabe non sia un regno distante e irraggiungibile: forse è proprio qui, nel prato dietro casa, o sulle rive del fiume che scorre nella vicina campagna.

Annunci